Ricetta bresaola: torta salata con tartare Giò Porro e carciofi

Ricetta bresaola: torta salata con tartare Giò Porro e carciofi

Ricetta bresaola: Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 2 rondelle di bresaola di Tartare
  • 4 carciofi
  • 200gr di ricotta
  • 100gr di scamorza
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 1 uovo
  • 1 spicchio d’aglio
  • una manciata di prezzemolo
  • 1 limone
  • olio
  • sale
  • pepe

Ricetta bresaola: preparazione

  1. Tagliare i carciofi a fettine e immergerli in una ciotola con succo di limone, nel frattempo tritare il prezzemolo;
  2. In una padella antiaderente far insaporire nell’olio lo spicchio d’aglio, unire i carciofi aggiungendo un bicchiere di acqua calda, salare, pepare e aggiungere il prezzemolo tritato a fine cottura, togliere i carciofi dalla padella e lasciarli raffreddare;
  3. In una ciotola amalgamare bene la ricotta con l’uovo e il parmigiano, aggiungere la Bresaola di Tartare sbriciolata grossolanamente e unire il tutto ai carciofi e alla scamorza tagliata a cubetti;
  4. Srotolare la pasta sfoglia e con essa foderare uno stampo basso. Bucherellare la pasta con i rebbi di una forchetta;
  5. Versare la farcia, livellarla, ripiegare la sfoglia del bordo verso l’interno e spennellarlo con il tuorlo d’uovo;
  6. Infornare a 180° per 35/40 minuti (secondo il tipo di forno)

Bresaola Giò Porro

BRESAOLAZERO® è una NUOVA ed UNICA bresaola prodotta con il METODOZERO® il quale prevede:
– Zero NITRITIZero NITRATI, Zero Glutine, Zero Lattosio, Zero ZUCCHERI)
– Utilizzo di soli carni fresche (non congelate) di razze italianeeuropee e anche di pregiate razze australiane e giapponesi.
– Lunga Stagionatura. Esclusiva e laboriosa lavorazione che le conferisce più sapore, più profumo e più morbidezza.

Bresaola prodotta in Valtellina

Produrre Bresaole senza ricorrere a conservanti è perfettamente possibile nella Manifattura 4.0 Giò Porro, perchè:

  • Altamente tecnologica (ha vinto il premio industria 4.0) per la tutela della salute del consumatore
  • Utilizza solamente carne fresca (non congelata) e di ottima qualità;
  • Obbligo di osservazione rigorosa delle norme igienico sanitarie;
  • Utilizzare spezie e bovini delle migliori razze;
  • Obbligo di monitorare in modo minuzioso tutti i parametri fisico-chimici;
  • Obbligo di una lunga stagionatura, che viene costantemente controllata, senza alcuna forzatura per abbreviarne i tempi

 I benefici

Ricca di triptofano e vitamina B12, la bresaola della Valtellina stimola la produzione della serotonina.
” Esiste una stretta relazione tra cibo e umore, e gli alimenti alimentari hanno un forte potere riequilibrante.

I cibi giusti sono quelli ricchi di specifici micronutrienti (cioè presenti in piccole quantità) come le vitamine del gruppo B (soprattutto B12, la vitamina energetica, la vitamina C, gli acidi grassi omega-3 e il triptofano (un aminoacido essenziale presente nella maggior parte delle proteine ​​che assumiamo con gli alimenti) che può migliorare, concentrazione e memoria.

Il triptofano ha un effetto positivo sullo stress, perché, in presenza di vitamine del gruppo B, di carboidrati e di ferro, aumenta la produzione della serotonina.

La Bresaola della Valtellina, rispetto a molte altre carni trasformate e lavorate, contiene un livello significativo di triptofano (336,2 mg / 100 g di prodotto, di cui 15 mg liberi), l’amminoacido che insieme ai carboidrati favorisce la produzione di serotonina . ”

(Michelangelo Giampietro, medico specialista in Scienza dell’Alimentazione e in Medicina dello Sport e
docente di “Alimentazione, nutrizione e idratazione” presso la Scuola dello Sport Coni Roma).

Quindi se vuoi mangiare Bresaola Genuina senza conservanti, rivolgiti a Giò Porro.

Sei curioso di scoprire la bresaola Giò porro? Visita lo Shop !

Lascia un commento